Il viso, secondo le statistiche, è la parte del corpo che più viene osservata dagli estranei, e per questo dobbiamo valorizzarlo in tutti i modi. Per gli uomini, il modo più semplice per valorizzarlo è scegliere il giusto taglio della barba.

Ogni viso, tuttavia, è unico e da considerarsi a sé stante, con le sue particolarità e le sue caratteristiche uniche, così come unico sarà lo stile di chi andrà a scegliere una particolare tipologia di barba per esaltare e distinguere il proprio viso ed il proprio stile.

  • Barba per viso ovale: La forma ovale è considerata la più versatile, in quanto più simmetrica. Si tratta di un vero jolly in quanto si adatta a qualsiasi stile, dalla barba lunga a quella più corta e rifinita.
  • Barba per viso rettangolare: L’obiettivo qui è di accorciare il viso e squadrare la mascella. Il metodo migliore è quello di creare volume ai lati, facendo crescere delle belle basette; si può eventualmente adottare uno stile di baffi che spezzi il viso. Le barbe lunghe non sono vietate, ma cerca di creare volume facendole crescere per bene anche ai lati.
  • Barba per viso triangolare: Con un viso triangolare, l’obiettivo è quello di distogliere l’attenzione dal mento più prominente. Il modo più semplice per farlo è con una barba corta e dei bei baffi; si possono scegliere anche tagli medi o lunghi, ma devono essere pieni sulle guance per riacquistare un senso di simmetria.
  • Barba per viso rotondo: Gli uomini con una forma del viso più rotonda hanno zigomi larghi abbinati a una mascella ampia. In questo caso sarà necessario scegliere tipi di barba che pongono l’accento sul mento, quindi tagli più corti sulle guance e più lunghi sul mento, come un bel pizzetto pronunciato.
  • Barba per viso a cuore: Con un mento e una mascella relativamente poco pronunciati, gli uomini con la faccia a forma di cuore possono trarre grandi benefici dalla crescita della barba. Potrai optare per una barba lunga e spessa, per dei bei basettoni o per un pizzetto allungato, in modo tale da creare volume e bilanciare la parte inferiore del viso con la fronte. Si dovrebbero evitare lunghi baffi, in quanto renderanno più evidente la piccolezza del mento; al contrario, baffi stretti e corti compenseranno le fattezze del mento, creando anche equilibrio tra la mascella e la guancia.
  • Barba per viso quadrato: Si tratta di una forma molto richiesta e invidiata dagli uomini, ma necessita di alcune accortezze, ad esempio evitare stili squadrati, con angoli netti. Per valorizzare questa forma del viso, è necessario assicurarsi che l’area del mento sia arrotondata e, se si vuole, allungata. Un bel pizzetto, una barba circolare o lunga aiutano ad ammorbidire le mascelle spesse e larghe, pur creando un aspetto raffinato.
  • Barba per viso a diamante: Il viso a diamante è più ampio agli zigomi, con fronte e mascella strette e simmetriche in larghezza. Pertanto, l’obiettivo dovrebbe essere sempre quello di compensare gli zigomi e il mento, per creare l’illusione di avere una struttura più equilibrata. Al contrario, dovrebbe aumentata sulle guance e sul bordo della mascella, in modo da squadrare la metà inferiore del viso. Attenzione a non enfatizzare i baffi.

Gli stili di barba più popolari

Possiamo affermare, senza timore di esagerare, che la barba è sicuramente il grande protagonista della moda e dello stile maschile degli ultimi anni, anche per questo è importante conoscere gli stili più diffusi e più duttili, così da poter valutare, insieme al proprio barbiere di fiducia, la soluzione più efficace, versatile de affascinante per il proprio viso.

  • Barba incolta: La barba incolta è uno dei tagli più alla moda del momento. È davvero semplice da realizzare. Per poter usufruire di questo stile, si deve solo far crescere la barba per qualche giorno e poi procedere con la regolazione, preferibilmente con il regolabarba. Volendo, si può radere la barba nella zona del collo e sopra le guance con il rasoio elettrico, regolando di conseguenza anche i bordi.
  • Barba aziendale: Come lascia intendere il nome, si tratta di un tipo di barba particolarmente adatta a chi lavora in ufficio, una valida alternativa alla rasatura completa. Si presta bene a tutti i volti, ma maggiormente su quelli ovali e triangolari. Per ottenere questo look si deve lasciar crescere la barba, baffi compresi, dalle 2 alle 6 settimane, per poi accorciare e definire i bordi su collo e guance. Per un corretto e quotidiano mantenimento, il consiglio è quello di regolare la barba tutti i giorni, mantenendo delineati i bordi e la lunghezza desiderata.
  • Barba Hipster: Uno dei tagli di barba più alla moda del momento, la barba hipster può essere personalizzata come più si vuole, ma i segni distintivi sono sempre gli stessi: disimpegnata ma curata, simmetrica e mai senza baffi. Per creare questo stile di barba hipster, non si deve far altro che lasciarla crescere per alcuni mesi, solitamente da 2 a 6, ma anche di più in base ai gusti. Una volta raggiunta la lunghezza desiderata, si deve lavorare di forbici, per ottenere un look ben definito. Nel tempo poi deve essere ritoccata, soprattutto per non farla “gonfiare” eccessivamente.
  • Barba Mutton Chops: caratterizzato da basette larghe e lunghe che arrivano fino agli angoli del pizzo, unite dai baffi, mentre il mento invece è rasato. La lunghezza della barba varia in base ai gusti, può essere definita così come bella cespugliosa. Per ottenerla basta non toccare la barba per 3 – 6 settimane (in base alle esigenze), quindi abbassare le linee delle guance e radere collo e mento. Per quanto riguarda i baffi, nessuna regola particolare.
  • Barba goatee: Per ottenere questo stile non serve altro che radere completamente le guance e il collo, lasciando solamente il pizzetto, per essere poi regolato secondo le esigenze. Si tratta di un tipo di barba altamente personalizzabile, ma allo stesso tempo molto facile da ottenere e mantenere, uno stile ottimo per chi ha il viso rotondo.
  • Barba circolare: Chiamata così perché circonda la bocca, la barba circolare è costituita dal pizzetto che si collega direttamente ai baffi. Per creare questo stile di barba, è necessario radere collo e guance, quindi definire i bordi intorno alla bocca con il regolabarba e con il rasoio.
  • Barba a mosca: Ancora più minimale della barba goatee, quella a mosca è una delle forme di barba più semplici da realizzare. Caratterizzata da una semplice macchina (pizzetto) sotto il labbro inferiore, è un taglio altamente personalizzabile, si presta a tutti i tipi di viso.
  • Barba sottogola: Ottimo per volti ovali ma anche per chi ha lineamenti precisi, la barba sottogola è uno stile intramontabili. Per ottenerla basta rasare tutta la zona delle guance e dei baffi, lasciando esclusivamente i peli che vanno dalle basette al mento, seguendo la linea della mandibola.